valbognanco.com
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
 
Home - News
Notizie dalla Val Bognanco
Acque minerali ossolane a km 0
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO  

Ha suscitato subito clamore l’uscita del sindaco di Domodossola, Mariano Cattrini, circa La richiesta ai supermercati  locali di commercializzare le acque del territorio.
In un comunicato stampa congiunto dei consiglieri comunali  di Domodossola Daniele Folino e di Bognanco Michele Bonzani, si legge apprezzamento per aver, il sindaco di Domodossola, rimarcato l’importanza di consumare, negli esercizi commerciali della provincia, prodotti  locali e fra questi, ovviamente, anche le acque minerali.

 
Incontro delle genti al Passo Fornalino
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Domenica 22 giugno, Incontro delle genti al Passo Fornalino (2345 m. s.l.m.) E’ un tradizionale incontro che ha origini storiche e che ancora oggi per alcuni è un rito con profonde riflessioni e per altri è una gita.
Una bella, straordinaria ed indimenticabile gita.

 
Suicidio in valle
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO
 
Non è la prima volta. Altri hanno preso la strada provinciale della valle Bognanco e l’hanno fatta finita. Un modo lo si trova sempre e un posto vale l’altro. Forse la valle Bognanco è semplicemente la più comoda e la più vicina al capoluogo ossolano e come entri in valle, ti trovi subito nel deserto. Nei primi quattro chilometri non c’è nemmeno una casa ed il traffico è ridottissimo, specialmente nelle ore notturne.

 
L’Abbuffata 2014
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO
 
L’Abbuffata 2014 (sedicesima edizione), organizzata dalla Pro Loco,  si è svolta, come lo scorso anno, da San Lorenzo alla Gomba. Ed è piaciuto alla gente questo nuovo itinerario. Più corto del solito, ma facilmente percorribile interamente a piedi, senza utilizzo della macchina.
Cinque i punti  dove sono stati distribuiti le varie specialità;  
a San Lorenzo: Locanda Rossi e centro Guido Prada, a Graniga i ristoranti Panorama e Da Cecilia ed alla Gomba il ristorante Yolki Palki. Tredici complessivamente le degustazioni ed a ogni carnet in regalo la bottiglietta di acqua minerale Bognanco ed una cartina dei sentieri.

 
Primo consiglio comunale
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

E’ partito con toni alti il primo consiglio comunale, malgrado il sindaco Remigio Mancini nel suo discorso iniziale annunciò a tutto il consiglio, di voler durante il suo mandato, « "volare basso", perché altrimenti, rischiamo tutti quanti di fare la fine di Icaro  che, come tutti sapete, per aver voluto volare troppo in alto, le sue ali si sciolsero al sole e cadde miseramente nel mare Egeo».

 
Cena sociale Federcaccia
AddThis Social Bookmark Button


BOGNANCO

 

Ogni anno, la sezione Federcaccia di Bognanco, riscontra sempre più successo. Alla cena sociale presso il ristorante Croce Bianca di sabato 31maggio, hanno partecipato circa 130 persone.  Qualcuno arrivava anche dalla Francia, due da Vicenza, un gruppo da Como, altri da Milano, dal varesotto e poi da tutta la nostra provincia.  Molto soddisfatto il presidente Gianfranco Croppi che  tiene a ricordare la fattiva collaborazione di tutti i suoi consiglieri   perché, ha ribadito: « certi successi, si ottengono solo se si lavora in gruppo».

 
Nuovo sindaco
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Tutto prima o poi deve finire e anche questa frenetica campagna elettorale nel piccolo comune di Bognanco, è finita ed i bognanchesi hanno finalmente scelto: 

Lista n. 1 Moreno Bossone voti 62;

Lista n. 2 Remigio Mancini voti 92. 

 

 
Lutto
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Luigi GiovangrandiGiovedì 15 maggio si sono svolti i funerali di Luigi Giovangrandi. Appena 69 anni, vissuti fra Domodossola e la sua valle. Bognanco. Sposatosi nel 1972 con Enrica Rovina, si dedicò al lavoro ed alle sue passioni; i funghi, il giardino ed il gioco alle carte. «Era un gran brontolone – lo scriva pure – ma con un cuore d’oro e con i bambini si scioglieva e gli piaceva starci insieme». Così  lo ricorda la moglie Enrica.

 
Lutto
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Sergio FantoniLa vigilia di Pasqua, è mancato alla bella età di 92 anni Sergio Fantoni;  il pittore, l’artista,  il gentiluomo.

Giunto in Ossola negli anni cinquanta da Mantova, la città che ha sempre amato e dove aveva un laboratorio di pittura su seta e su capi di abbigliamento di ogni genere. Iniziò a dipingere appena dodicenne e nonostante i genitori lo vollero geometra, lui continuò a dipingere ogni cosa, compreso la sua vita.

 
Bilancio Sci Club Bognanco
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

A conclusione  della stagione dello sci  alpinismo, lo sci club Bognanco prova  a fare un bilancio.

A snocciolare i dati della attività sportiva, è il presidente della società bognanchese, Franco Charbonnier.

« E’ stata sicuramente una  stagione positiva. Diversi nostri atleti sono stati protagonisti in molte gare su tutto l’arco alpino.
A partire da Mauro Darioli, protagonista di ottime prestazioni  in valle d’Aosta ed ai campionati italiani alpini. Grande vittoria di Marco Tosi, vincitore per la 2° volta consecutiva del titolo italiano categoria Master  a Rhémes (Ao).
Altro grande protagonista è stato Andrea Corsi, vincitore nella classifica finale dell’International Sky Tour, dopo otto prove; (Mauro Darioli 3°; Stefano Basalini 5°; Marco Tosi 7°; Ornati Giulio 8°; Marco Provera 13°; Michele Lunghi 15°; Andrea Sartori 16° e Fabrizio Lorenzi 18°). Nella categoria femminile, ottime prove,  sempre nell’International Sky Tour, di Greta Mancini 4°; (Rosa Cerini 5°; Giulia Zani 6°; Danila Guida 8°; Enrica De Giuli 20° e Rosanna Darioli 29°).

 
Unione con Domodossola
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Proprio in questi giorni si chiudono le liste dei candidati per governare i tanti piccoli comuni ossolani. Bognanco compreso. E non mancheranno le sorprese. Ma avremo modo di parlarne nelle  prossime settimane. Adesso soffermiamoci sulla paventata idea  di unire i comuni di Bognanco  con Domodossola.

Abbiamo trovato articoli di giornali del 1934, dove già si auspicava l’unione e già allora si parlava di benefici per entrambi i comuni. E già allora qualcuno era favorevole ed altri no. Proprio come oggi.

 
Bognanco con Domodossola?
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Fa discutere  questa voglia di unire Domo con Villa e adesso anche Domo con Bognanco e si difende il sindaco del capoluogo ossolano Mariano Cattrini, da quelle che definisce «..inutili e banali polemiche…»

« Anche a Bognanco – replica Cattrini – come a Villa, è venuto a mancare quella identità economica che ha sorretto il paese per decenni. E Domodossola non è certo esclusa da questa continua erosione della capacità industriale. E’ banale – continua il sindaco – accusare Domo di non aver dato contributi per il 150° anniversario dalla scoperta delle acque minerali di Bognanco. La città di Domodossola, da sempre offre servizi a tutte le vallate, come ad esempio le scuole, le piscine, il teatro Galletti e mai vengono riconosciuti dei soldi per questo. Ed è ancora banale, aver tirato in ballo l’installazione in città della “Casa dell’Acqua”, a danno di  Bognanco.

 
Sindaci
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

PieraNo. Tranquilli. Non stiamo parlando del quinto candidato sindaco di Bognanco.

Piera Modini, classe 1927, non ha intenzione di  mettersi in politica. Non lo ha mai fatto prima e non lo farà di certo adesso. Lei per cinquant’anni ha fatto l’albergatrice a Bognanco Fonti e di sindaci  bognanchesi ne ha visti passare tanti.

«Proprio così – dice Piera - ricordo molto bene Nino Darioli, una persona squisita e corretta, sicuramente il miglior sindaco che la valle Bognanco ha mai avuto e più recentemente posso dire che anche Guido Prada si impegnò molto per Bognanco».

Andiamo con ordine Piera e partiamo dall’inizio; da quel 1949 quando venne a lavorare alla trattoria Pianezzi.

«Avevo 22 anni e conoscevo molto bene la gente della valle, perché da piccola andavo sempre a Barro dove viveva mio nonno Giacomo e con lui si veniva spesso a Bognanco.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 19