valbognanco.com
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
  • Benvenuti in Val Bognanco
 
Home - News
Notizie dalla Val Bognanco
Sagra del mirtillo
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Sagra del mirtilloIl mirtillo a Bognanco, si festeggia da oltre un quarto di secolo.
Mirtilli freschi, sciolti, sul gelato, sulle torte, nello yogurt, nella grappa, dentro i bigné, nei biscotti, nel risotto, con gli gnocchi. Mirtilli da bere come aperitivo o come succo, o semplicemente  da mangiare sul pane con la marmellata; insomma un fine settimana a Bognanco con i mirtilli vestiti a festa.

 
Veja di Cuntrabbandié
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Veja di  CuntrabbandiéDomenica 25 agosto si è svolta la terza edizione della Veja di Cuntrabbandié,  una  marcia non competitiva, attraverso la vecchia via degli spalloni in Alta Valle Bognanco, valida anche come 4° tappa dell’ International Sky Tour. Iscritti alla gara  oltre 160 concorrenti e ben 151 hanno partecipato alla corsa. Un successo non proprio inaspettato, visto la bella giornata e l’ ottima organizzazione della gara. Il percorso, con partenza dall’Alpe San Bernardo (1630 m. s.l.m.), ha toccato il rifugio Gattascosa, la cima Mattaroni, il passo del Monscera, la croce Luigi Mosoni ( 2210 m. s.l.m. e punto più alto del tracciato), il lago di Agro, che tutti conoscono meglio come lago di Arza, ponte sul torrente Rasiga e breve salita fino al rifugio Il Dosso (1734 m. s.l.m.), il tutto per uno sviluppo totale,  in lunghezza, di km 12, 1200 metri di salita e 820 di discesa.

 
Fortuna
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

fortuna thGià durante la salita, la vettura scorreva veloce sulla strada, facendo fischiare le gomme nei tornanti. La gente sui balconi ed alle finestre delle case, a godersi il fresco, commentava:«Chi è questo pazzo. Andare così veloci è molto pericoloso;  ci sono persone che dopo cena amano fare due passi sulla strada con bambini appresso e passeggini…Se vogliono fare rally, vadano da un'altra parte».

 
Consiglio comunale
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Albergo MilanoUn consiglio quasi al completo, quello di lunedì scorso. Assente solo il consigliere Mottini. All’ordine del giorno alcuni punti importanti, come l’alienazione di terreni a privati; un piccolo appezzamento (mq 74) in località Alpe Paioni, al signor Dario Belletti, proprietario di una baita ed un altro (mq 300) al signor Franco Vescio in località Alpe S. Bernardo, per poter collocare tavoli e panche all’esterno del rifugio. Tutti i consiglieri hanno dato parere favorevole, evidenziando che si dovrà svincolare le aree dagli usi civici, prima di venderle.
Un altro punto interessante è stata l’accettazione della donazione immobile ex Hotel Milano in località Bognanco Fonti, da parte della Società Bognanco srl.

 
150° delle Terme
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Raffaele MorelliUna settimana vissuta proprio come un tempo, quella appena trascorsa a Bognanco Fonti. Ogni giorno un evento per celebrare i 150 anni di storia delle acque minerali.
Un clima di festa, quasi dimenticato, che ha fatto rivivere gli anni gloriosi  della Bognanco che fu.
Fra le numerose manifestazioni, indimenticabile è stata la serata di giovedì scorso con Raffaele Morelli, che già  da solo aveva attirato un folto pubblico.
Ma il “botto” lo hanno fatto gli albergatori, in collaborazione con i Sommelier del VCO, presentando un momento enogastronomico di altissimo livello. Una cena magica, allestita in uno spazio esterno altrettanto magico che, grazie al clima favorevole, ha regalato ai partecipanti emozioni e sapori impossibili da dimenticare.

 
Campanile di San Lorenzo
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Il campanile di San LorenzoAlle 4 e 10 del  17 luglio  scorso, un fulmine ha colpito  il campanile  della chiesa di San Lorenzo. Una botta infernale che ha mandato in tilt il sistema automatizzato delle campane le quali si sono messe a suonare a festa in piena notte, svegliando gli abitanti del capoluogo.

Prontamente Franco Villa, uno dei responsabili della parrocchia, si è recato sul posto, sotto il diluvio, per fermare il concerto delle campane. Prima di ritornare a letto, ha voluto per scrupolo puntare la torcia sul campanile ed ha visto del fumo uscire dalla edicola campanaria. Immediata la chiamata ai Vigili del Fuoco di Domodossola, che arrivati in piazza, hanno visto il secondo fulmine picchiare sulla croce in cima al campanile.

 
ALESSI E BOGNANCO INSIEME PER IL PROGETTO AdiACQUA
AddThis Social Bookmark Button


BOGNANCO

Nel 150° anniversario dalla scoperta delle acque minerali di Bognanco (1863-2013), una  nuova bottiglia in vetro, disegnata  dalla Alessi, per dare un valore aggiunto alla linea vetro delle acque Ausonia e Gaudenziana.
E’ stato naturale per Haralabos Melenos, proprietario dal 2003 delle acque minerali di Bognanco, pensare ad Alessi come partner per creare il progetto “AdiAcqua”.
«Provengo dall’isola di Rodi – ha detto Melenos – e sono stato consapevole fin da bambino dell’importanza dell’acqua ed è per questo che ho rilevato  le  storiche acque minerali ossolane. Ho chiesto ad Alessi, azienda del territorio, leader mondiale nel design e con una altrettanto lunga ed importante storia, di essere partner  in questo progetto di valorizzazione delle acque Ausonia e Gaudenziana.

 
Le frazioni
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Solitamente è quando arriva la primavera che si sente la voglia di  uscire, andare a camminare per sentire i nuovi profumi della terra che  piano piano si scalda.  La valle Bognanco ha una rete fitta di sentieri che collega tutte le numerose frazioni, in gran parte disabitate.
Partendo  dal basso, abbiamo sul versante che guarda a nord, Bei, Arsacca,  Crestapiana, Bosco, Pioi, San Marco, mentre sul versante opposto, Torno, Gabbio, Ronco, Camparione, Pianezza, Messasca, Fonti, Possa, Possetto, S. Martino, Picciola, Pizzanco, Cresta, Camisanca, Boco, Bacinasco, S. Lorenzo, Graniga,  Gomba, Moraso, Mulera, Valpiana, Piodellatte.

 
Bilancio
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

In un clima generale di  crisi e di spending review, anche il piccolo comune di Bognanco, ha voluto dire la sua e si è radunato, per il consiglio comunale di fine aprile, non più nel salone del Centro Guido Prada, (troppo grande da riscaldare) ma nella piccola saletta della sede municipale.  Assenti i consiglieri Mauro Morandi, Barbara Cantoni  e Roberto Giovangrandi. Fra le varie voci, all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2012 che vede un avanzo di cassa di 113.153 euro, così risultato: fondo cassa iniziale 401.390 euro; riscossioni 1.417.530 euro; pagamenti 1.537.839 euro; fondo cassa 281.081 euro; residui attivi 1.397.455 euro e residui passivi 1.565.384 euro.
  Il bilancio è stato approvato all’unanimità, senza interventi.

 
In valle
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 I fiori, come i turisti,  ad ogni inizio stagione ritornano. Bognanco, vestita a festa, è pronta per una nuova estate. La primavera piovosa, non ha aiutato e non ha incoraggiato ancora i tanti affezionati di Bognanco a venire per i loro soggiorni curativi, ma con il sole e le belle giornate,  già si vedono i primi arrivi ed è tutta un'altra cosa.
Quest’anno poi si respira nell’aria un sapore di festa.  Il prossimo mese di luglio infatti, si festeggerà il 150° anniversario dalla scoperta delle acque minerali. Una ricorrenza molto sentita e che percorre una storia parallela all’ unione d’Italia.

 
Centrali
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

 

Da mesi, stanno lavorando vicino al torrente Bogna ed alla strada provinciale, in prossimità della curva di San Martino e da qualche giorno, passando in auto,  si intravede spuntare un prefabbricato in calcestruzzo poco sotto il ciglio strada; è l’ultima – per ora -  nuova centrale idroelettrica della valle. La nona. Eh sì; sono ben otto le centrali funzionanti in valle e questa è la nona. Ma non è finita qui; la decima è allo studio da mesi nella zona del rio Molezzano e presto verrà realizzata, si presume, dalle parti di Crestapiana.

 
Incidente mortale
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

Sabato 13 aprile, verso le ore 16,  un anziano signore del varesotto che frequentava spesso la valle Bognanco, scendendo la stretta e tortuosa strada che porta a Monticchio, in una curva è letteralmente volato fuori strada e rovinosamente caduto nella scoscesa scarpata per oltre cento metri.  Il suo nome è Rodolfo Cortese, classe 1925. Il rumore fragoroso della Renault Clio che si capovolgeva in mezzo alla boscaglia, ha interrotto il silenzio di un pomeriggio di primavera, nella bassa valle Bognanco. Sono subito intervenuti gli abitanti della Pianezza, la frazione più vicina al luogo dell’incidente, ma dato le circostanze, hanno immediatamente chiamato il Soccorso. Si è così messa in moto la macchina organizzativa e prontamente sul posto sono intervenuti  i volontari del Soccorso Alpino di Bognanco, i Vigili del Fuoco, i carabinieri, la Guardia di Finanza e gli uomini della Guardia Provinciale. Purtroppo per  l’anziano precipitato, non c’è stato nulla da fare ed è deceduto sul colpo. La salma è stata recuperata, dagli uomini del Soccorso Alpino, con non poche difficoltà, dato le condizioni del punto dove la vettura era precipitata. Nel punto dove è uscito di strada la vettura, non si vedono tracce di frenata e nemmeno rami rotti, ciò fa pensare che la macchina sia volata per almeno venti metri, prima di  schiantarsi al suolo e capovolgersi per numerose volte nel dirupo sottostante.

 

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO

 
Cartelli oscurati
AddThis Social Bookmark Button

 

BOGNANCO

Vai su e giù per la valle Bognanco ogni giorno e non ci fai caso ai vari cartelli pubblicitari in giro, poi un giorno ne trovi uno, poi un altro ed altri ancora, completamente oscurati con dei teli neri ed allora ti incuriosisci. Ti fermi e leggi cosa c’è scritto: “Insegna oscurata per tassa troppo elevata”. Cerchi di ricordare cosa c’era scritto sotto a quei teli neri e poi ricordi; in uno: “Benvenuti a Bognanco” in un altro: “biglietteria”, in un altro ancora: “Acque Minerali e Terme di Bognanco”
In paese, questa provocazione, fa un po’ sorridere e  nello stesso tempo anche discutere. Il sindaco  dice che i prezzi delle pubblicità,  tra l’altro applicati in misura minima (euro 11,36 al metro quadrato ndr), sono fermi al 1995 e  da quella data quindi, non sono mai stati aumentati.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 16