Vittorio Darioli, per tutti “Toio”, all’età di 78 anni ci ha lasciato. Il suo passo da montanaro lo aveva mantenuto anche in questi ultimi anni quando è andato ad abitare giù in città ed era facile incontrarlo per le vie di Domo e scambiare due parole con lui. I suoi argomenti preferiti erano sicuramente il canto e le montagne e gli piaceva raccontare la sua più grande passione per il bel canto. Una passione che ha coltivato e seguito per tutta la vita, anche nel coro Valgarina di Montecrestese dove è stato accolto ed apprezzato per le sue doti canore.

«Abbiamo trascorso tante serate insieme – racconta Stefano Vivarelli, con il groppo in gola. Si cantava spesso insieme e ci confidavamo molte cose. Una sera, fra un canto e l’altro, gli ho detto: “Toio, se ti morat prima da mi, at faghi un discors in gesa, cume us fa par gli amis…” (Se muori prima di me, ti faccio un discorso in chiesa, come si fa per gli amici). Mi ha guardato di traverso e mi ha risposto: “Mi a pensi che ti gla farei mia…tit metarei a piangia cume un bocia..“ (Io penso che non ce la farai…ti metterai a piangere come un bambino…) ed io, sicuro di quel che stavo dicendo ho ribattuto:

“A gla farò, a tul prumeti…“ (Ce la farò, te lo prometto…) e ci siam stretti la mano».

Ma, il giorno del funerale del suo amico Toio, in chiesa, Stefano non ha fatto alcun discorso e mentre continua a raccontare si commuove… si asciuga le lacrime ed ammette: «non ce l’ho fatta! Pensavo che sarebbe stato più semplice dire due parole in ricordo del mio grande amico Toio ed invece non ce l’ho fatta. Mi son messo a piangere come un bambino, proprio come aveva detto lui. Ecco, scriva pure che non ho mantenuto la promessa e che ha avuto ragione lui».

E adesso? C’é da immaginarselo Vittorio a guardar giù dal cielo e con la sua vociona dire al suo amico Stefano: “A to dicc che ti saresat mia stacc bun da fa un discors par mi in gesa…”(Ti ho detto che non saresti stato capace di fare un discorso per me in chiesa).

Vabbè, Toio, il discorso che ti è stato promesso non è arrivato pubblicamente, ma questo lo sapevi già, in compenso, sarai sempre nei cuori di tutti quelli che ti hanno conosciuto e lo sarai per sempre.

 

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO


Chi è online

Abbiamo 792 visitatori e nessun utente online