Sabato 19 dicembre riaprirà il rifugio S. Bernardo, dopo un mirato restyling interno che ha modificato completamente la sala bar-ristorante.

«Siamo fiduciosi – dice Fabrizio Lorenzi nuovo proprietario della struttura – abbiamo iniziato a sistemare parte del rifugio per renderlo più funzionale e più bello. Prossimamente seguiranno altri interventi, ma per il momento, Covid permettendo, concentriamoci sulla attività di ristorazione. La neve è arrivata abbondante e tutto è pronto per la stagione invernale che prevede escursioni a piedi, con ciaspole e con lo sci alpinismo nella splendida conca del Monscera in piena sicurezza».

Il comune ha già provveduto a sgomberare la neve dalla strada fino all’alpe, garantendo un capace posteggio in quota e tutti i rifugi sono pronti per riaprire già questo fine settimana «Coronavirus permettendo» dice sorridendo Antonio del rifugio Il Dosso.
Anche il rifugio Gattascosa aprirà per le feste di Natale, «sempre che ci lascino aprire, perché con questo Covid…» dice Graziella «e poi, come tutti gli anni passati, saremo aperti nei fine settimana e nei giorni festivi. Unica raccomandazione per tutti di prenotare».

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO


Chi è online

Abbiamo 523 visitatori e nessun utente online