Prosegue l’iniziativa, avviata negli anni novanta dalla pro loco, per la manutenzione dei sentieri

Sabato scorso, presso la sala ristorante dell’albergo Regina, si sono incontrati gli “amici” dei sentieri della valle Bognanco per discutere l’attuale situazione della rete sentieristica del territorio.

Presente anche il presidente del CAI di Domodossola Paolo Pozzo, che ha illustrato gli ultimi lavori sul percorso storico Stockalper che collega Domodossola con Briga nel Canton Vallese e attraversa l’intera valle, passando da Cisore, Monteossolano, Fonti, San Lorenzo, San Bernardo e Passo Monscera.

Bognanco, vanta una rete sentieristica molto importante che copre l’intero territorio e collega tutte le numerose frazioni della bassa valle, fino su ad intersecare i grandi collegamenti delle Alpi come il GTA, il Sentiero Italia, il Simplon Fletschhorn Trekking, la via Alpina e raggiungere le cime a confine con la Svizzera, la valle Divedro e la valle Antrona.

All’incontro, si sono aggiunti, come ogni anno, dei nuovi “amici dei sentieri”, che hanno manifestato la loro piena disponibilità a prendersi cura di un sentiero. Ma oltre ai privati, anche diverse associazioni, si sono impegnate a mantenere puliti i sentieri e tanto per citarne qualcuna, diciamo che il gruppo alpini è costantemente impegnato a pulire il sentiero Gomba - Alpe Vallaro. I cacciatori quest’anno cureranno i sentieri Manzano – Colle Pianino – Sella. Il Gruppo Sportivo Bognanco, è da sempre impegnato a mantenere in buona condizione tutto il percorso della storica gara “Giro delle frazioni” ed il Team La Veia, rappresentato dal presidente Fabrizio Lorenzi, ha confermato il loro impegno a pulire i 31 km della Sky Race. I pescatori seguiranno la pulizia dei sentieri che da Pizzanco si dirigono a ovest verso ponte della Pianezza ed a est verso il Colorio, dove c’è la casa natale di Gian Giacomo Galletti.

In piazza a San Lorenzo, da poco ha aperto anche un punto noleggio di E-bike e questa attività, porterà sicuramente ulteriori miglioramenti ai numerosi percorsi che verranno frequentati dagli appassionati di questo sport.

Per ultimo, il referente dei sentieri Carlo Grossi, nella sua qualità di consigliere comunale, ha relazionato il recupero della vecchia mulattiera che da San Lorenzo raggiunge l’alpe San Bernardo ed ha confermato che l’amministrazione comunale, particolarmente sensibile al progetto “Un Sentiero per Amico”, «mi ha dato carta bianca per qualsiasi fabbisogno in merito alla segnaletica verticale ed orizzontale dei sentieri e, - rivolto ai presenti ha detto – annotatevi pure il mio numero di telefono – 349 197 6185 - e quando vedrete sui percorsi delle situazioni anomale, scattate una fotografia ed inviatemela; sarà il primo passo per risolvere il problema».

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO


Miscellaneo

Chi è online

Abbiamo 99 visitatori e nessun utente online