E’ già capitato più volte che qualche bognanchese viene sorpreso a buttare, nelle aree ecologiche e per intenderci meglio, negli spazi dove ci sono i bidoni immondizia, rifiuti in modo non corretto. E non sono sorprese senza conseguenze. Chi viene beccato a depositare rifiuti fuori dagli spazi, o ingombranti non autorizzati, rischia una multa di 600 euro ed in molti hanno già pagato.

Succede che gli organi di vigilanza (carabinieri, forestali, polizia, ecc…) posizionano telecamere negli spazi di raccolta dei rifiuti ed è facile individuare chi commette azioni illegali. In valle non esiste un luogo dove si può buttare di tutto. I bidoni servono per la raccolta differenziata ed almeno due volte l’anno, vengono organizzate aree per la raccolta dei rifiuti ingombranti. Di più, se durante l’anno emergono delle urgenze, si può contattare il comune per smaltire ogni tipo di rifiuto.

Curioso il fatto che molti di questi sopresi a buttare disordinatamente i rifiuti, sono residenti a Domodossola. Vengono in valle, anche di notte, pensando di farla franca ed invece pagano caro il loro gesto incivile. A volte si notano, scaricati sul ciglio strada a pochi chilometri dalla città, vecchi materassi, elettrodomestici rotti, scarti di demolizioni, piastrelle, plastica… Una vera discarica a cielo aperto. Un comportamento che non identifica certo un paese civile e che danneggia l’intero territorio. La società è organizzata per evitare queste brutte abitudini, bisogna rispettare le regole.

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO


Miscellaneo

Chi è online

Abbiamo 455 visitatori e nessun utente online