Nuovo diacono presto varcherà la soglia del sacerdozio

don busoniA Bognanco l’orgoglio di avere cresciuto un nuovo diacono che molto presto varcherà la soglia del sacerdozio. Si tratta del ventisettenne Davide Busoni, ordinato diacono sabato 27 gennaio u.s. nella basilica di Porta Latina a Roma unitamente ad un indiano ed un altro giovane di colore.

«E’ una tappa molto importante del cammino – ha detto Don Davide. Il diaconato è una chiamata al servizio di Dio e ai fratelli. Diacono infatti è una parola greca che significa servo. Compiti del diacono sono la preghiera liturgica completa, l’annuncio del Vangelo con le parole e la vita, aiutare il celebrante durante la messa e l’attenzione agli ultimi. Ciò che mi ha accompagnato per tutto il rito di ordinazione è stato un grande senso di inadeguatezza e di limite personale, ma nello stesso tempo grande fiducia in Dio che mi ha chiamato. So che lui non mi abbandonerà, ma mi sosterrà nel ministero con la sua grazia».

Tutti i bognanchesi stanno aspettando questo giovanotto umile e semplice partito da Pizzanco, la frazione più alta della valle, per far parte dei Rosminiani e lui ha già fatto sapere che verrà. Sarà in Ossola sicuramente sabato 24 febbraio per la “Festa della cella” quando al Calvario si ricorderà l’arrivo di Antonio Rosmini ed in quei giorni non mancherà di andare a respirare l’aria magica della sua valle che lo ha visto crescere in mezzo alle montagne.

«Con i miei due compagni, a ricordo dell’ordinazione, ho scelto un versetto del profeta Geremia che mi ha accompagnato dal giorno dell’ordinazione fino ad oggi: “Prima di formarti nel grembo materno, io ti ho conosciuto, prima che tu uscissi alla luce, ti ho consacrato”. Se Dio mi ha affidato questo compito, mi darà anche la luce e la forza per compierlo».

Don Davide sarà definitivamente sacerdote questa estate e per il momento continuerà a vivere nel collegio di Porta Latina a Roma. «Continuo i miei impegni nella parrocchia Spirito Santo che noi rosminiani abbiamo in cura a sud di Roma ed in Quaresima inizierò ad occuparmi della benedizione delle case».

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO


Miscellaneo

Chi è online

Abbiamo 168 visitatori e nessun utente online