Box dell’autovelox

Remigio Mancini th Il sindaco di Bognanco, Remigio Mancini, dopo l’articolo uscito la settimana scorsa in merito ai box dell’autovelox vuole dare ai bognanchesi alcune doverose informazioni.

“ Non è per far polemica – esordisce il sindaco – ma occorre far sapere che siccome una delle nove funzioni obbligatorie che dobbiamo condividere con i comuni dell’unione è quella della Polizia Municipale, la scelta di installare i box dell’autovelox è un fatto che riguarda l’insieme dei comuni e non solo Bognanco. Per quanto riguarda l’ubicazione dei box, sono intervenuti tecnici specializzati i quali, dopo attente valutazioni, hanno individuato questi punti e devo dire che si era pensato di metterne uno anche sulla piazza di San Lorenzo, ma siccome ciò avrebbe significato togliere uno o due parcheggi, ho detto subito di no.”

Però uno di questi box ostruisce un passaggio pubblico…

“Quella fra l’albergo Pace e l’ex hotel Milano, non è una strada ed in ogni modo  qualora si verificasse la necessità di toglierlo, per qualsiasi motivo, lo potremo fare senza alcun problema, segnalando  semplicemente all’unione dei comuni che dovrà essere immediatamente spostato.”

Quanto è costato al comune questa operazione?

“ Nulla. E devo dire che non sono stati  installati per fare cassa, devono essere  intesi  dei dissuasori con la funzione di proteggere gli automobilisti, i residenti e i turisti che, specialmente d’estate, percorrono la nostra strada.”

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO


Miscellaneo

Chi è online

Abbiamo 178 visitatori e nessun utente online