BOGNANCO

Non si può certo dire che agli operatori turistici  bognanchesi il futuro della valle non interessi. Lunedì  pomeriggio  di questa settimana, all’incontro promosso da pro loco ed  albergatori, c’erano tutti. E quasi tutti pronti a fare la propria  parte. La presenza in prima fila del signor Halarabos Melenos, amministratore  unico della  società Bognanco acque minerali, stava a significare la  volontà indiscutibile  di ribadire ed ufficializzare  le proposte già  avanzate lo scorso anno, ovvero, quella di affidare tutti i servizi legati  all’offerta turistica di Bognanco Fonti ad una società di gestione che sia espressione del territorio, con la collaborazione degli enti locali, pubblici e   privati.

 

Presente all’incontro anche il sindaco, Giuseppe Maccagno,  il quale,  seppur evidenziando che il comune non potrà essere parte attiva alla  gestione del pacchetto turistico,  ha auspicato un’ azione positiva  da parte di tutti gli operatori privati del territorio, per   finalmente poter disporre, in modo completo di tutti i servizi  a  disposizione. In sala anche Massimiliano Maroni,  responsabile commerciale delle Acque di Bognanco e rappresentante del comitato per i festeggiamenti del 150° anniversario dalla scoperta delle Fonti, il quale ha dichiarato la disponibilità a che la nuova  associazione  “Bognanco 150”, costituita tra Albergatori, Pro loco e proprietà delle acque minerali, prenda in gestione il tutto.


L’associazione degli operatori turistici ha pubblicamente rinnovato il proprio impegno e confermato la propria volontà di procedere sin da subito all’affidamento dei servizi turistici alla neo costituita Bognanco 150, con anche l’auspicio di arrivare a formare una vera e propria società commerciale che si occupi in futuro della gestione di tutto il prodotto “salute e benessere”.

E quando si dice   tutto, significa: Piscina, padiglioni  Dancing Rubino e prof. Carlo Angela, Parco  e Centro Sanitario, con aggiunta eventuale dell’ex bar cinema e/o   altre strutture dimesse, ma recuperabili al fine di migliorare e riqualificare davvero  l’offerta turistica di Bognanco Fonti, con un programma a lungo termine, che sia in grado di dare stabilità e continuità al prodotto turistico dell’intera val Bognanco. La disponibilità a cedere in uso  agli enti  ed operatori locali, è  stata riconfermata pubblicamente,  dallo stesso signor Melenos, per anche trenta anni. Rimane solo da  definire l’entità dell’affitto e dei relativi investimenti che  necessariamente si dovranno realizzare.

Molti gli apprezzamenti anche per l’ottimo lavoro svolto nell’ultimo anno dalla pro loco di Bognanco, tra cui la partecipazione a fiere ed eventi finalizzati alla promozione del territorio. Il presidente Gian Luca Paglino, si è dichiarato  anch’esso favorevole alla gestione comune dei servizi offerti a Bognanco Fonti.

L’unità di intenti di tutta la comunità bognanchese, emersa durante l’incontro di lunedi, è una garanzia di sicuro successo per il futuro della valle.

 

 

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO

 


Miscellaneo

Chi è online

Abbiamo 288 visitatori e nessun utente online