Regolamentato il posteggio oltre San Bernardo


BOGNANCO

Posteggio Alpe ArzaIl problema che si trascinava da tempo in merito al transito e posteggio sulla pista che da San Bernardo (1630 m. s.l.m.) arriva al rifugio Gattascosa (1993 m. s.l.m.), passando dal rifugio Il Dosso (1740 m. s.l.m.) e dall’Alpe Monscera (1970 m. s.l.m.), ora  non c’è più. Infatti, coloro che, acquistando il pass, dal costo di euro 5, in vendita presso i locali della valle o direttamente in comune, vogliono farsi un giro fino all’Alpe Monscera, ora potranno posteggiare, senza il rischio di beccarsi multe salatissime dagli organi di vigilanza, in apposite aree autorizzate di parcheggio.

Il comune ha individuato tre zone per parcheggiare le auto; la prima vicino al rifugio Il Dosso (circa 15 posti); la seconda vicino allo stallone del Monscera (circa 20 posti) e la terza vicino al rifugio Gattascosa (circa 10 posti prima di arrivare al rifugio e circa 5 a fianco all’edificio), per un totale di circa 50 posti auto.  Le aree autorizzate al posteggio sono ben individuabili da cartelli verticali esposti. Non sarà quindi possibile posteggiare lungo la pista al bordo della strada.
Dai primi risultati di questa estate, sembra in ogni modo che non siano molti coloro che raggiungono i rifugi in alta valle con i mezzi fuoristrada. La temuta invasione di macchine e fuoristrada nella splendida conca del Monscera, non si è verificata.  La gente, fortunatamente, preferisce andare a piedi ed un fatto importante occorre rimarcarlo all’indirizzo del comune e degli operatori turistici interessati; non è simpatico che persone e jeep percorrano la stessa strada. Meglio sarebbe dirottare gli escursionisti in sentieri pedonali  lontano dalla pista riservata ai mezzi fuoristrada. Idem per il periodo invernale, con le motoslitte in circolazione.

 

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO


Miscellaneo

Chi è online

Abbiamo 234 visitatori e nessun utente online