Raduno internazionale canyoning 2010


BOGNANCO


Conferenza stampa canyoning in val BognancoL’Associazione Italiana Canyoning ha scelto l’Ossola per il raduno internazionale 2010 che si svolgerà dal 14 al 22 agosto in valle Bognanco, in località Alpe Gomba. Non è un caso che sia stata scelta l’Ossola e la valle Bognanco, per questo evento. « L’Ossola– ha detto Marco Decaroli di Genova, membro del comitato organizzatore del raduno – e una delle più belle zone per praticare il Canyoning in Italia e ci sono almeno una cinquantina di percorsi  d’acqua. In  valle Bognanco poi – ha aggiunto il canyoner - ci sono due percorsi di torrentismo (Rasiga e Variola ndr) che sono fra i più belli d’Europa».

Alla conferenza stampa, tenutasi al centro Guido Prada di San Lorenzo, era presente anche l’Assessore provinciale Germano Bendotti che ha ricordato come non ci poteva essere luogo migliore  della valle Bognanco, per il raduno internazionale nella nostra Provincia. « Bognanco è il paese delle cento cascate – ha detto L’assessore Bendotti – ed è una valle ricca di acqua, ma non solo, Bognanco è da considerare un vero teatro per la pratica di questo sport».
Sono molti che ancora non conoscono bene bene cosa sia il Canyoning. “Non è uno sport estremo – ha evidenziato Giovanni Pizzorni della Scuola Nazionale di Canyoning – ma occorre badare molto alla sicurezza».

In pratica si scendono i corsi d’acqua, saltando nelle forre e nuotando insieme alla corrente. Si indossa una muta spessa 5 mm e si utilizzano attrezzature di arrampicata per superare dislivelli difficili. Spesso però, per uscire devi proprio arrivare fino in fondo al percorso, rimanendo per diverse ore nel torrente.

«Un Canyon con poca acqua è banale – ha ricordato l’istruttore di Canyoning - ma uno con molta acqua può essere mortale. E poi,  siccome la pratica del canyoning avviene in luoghi aspri e difficilmente raggiungibili,  non si entra mai  in torrente da soli.  Il Canyoning quindi, deve essere inteso come uno sport di gruppo e di aggregazione».

Al raduno, gli organizzatori si  aspettano circa 500 partecipanti, provenienti da tutta Europa ed anche  dagli Stati Uniti d’America. Per questo il sindaco di Bognanco, ha ringraziato i responsabili del GOA Canyoning di Genova per la meticolosità con cui stanno preparando l’evento, la Giunta Provinciale per l’interessamento, ed  il Distretto Turistico dei Laghi e Valli dell’Ossola che si è impegnato a realizzare la stampa del materiale promozionale, inerente l’attività del Canyoning in Ossola e del raduno internazionale in valle Bognanco, oltre che il soccorso alpino, il gruppo alpini, la pro loco, la associazione turismo della  valle Bognanco e tutti i volontari che collaboreranno alla riuscita di questo straordinario evento.
Appuntamento quindi, all’Alpe Gomba di Bognanco, dal  14 al 22 agosto.

Giancarlo Castellano, collaboratore di ECO RISVEGLIO


Miscellaneo

Chi è online

Abbiamo 356 visitatori e nessun utente online