Nuovo percorso ad anello

Un percorso ad anello strepitoso è stato reso possibile in valle Bognanco grazie agli ultimi interventi di pulizia degli amici dei sentieri svizzeri e dei cacciatori di Bognanco e Domodossola.
 
La partenza consigliata è dall’alpe San Bernardo (circa 1630 m.s.l.m.) e da qui si scende leggermente per attraversare la prima volta il rio Rasiga. Si prosegue in direzione dell’alpe Casariola (circa 1720 m.s.l.m.) e si raggiunge l’alpe Lavazzori (circa 1660 m.s.l.m.) per poi prendere il costone che sta nel mezzo dei valloni dove scorrono i torrenti Rasiga e Dagliano, paradiso dei canyonisti. A metà costa, in direzione di Agrello, si devia a sinistra e si scende per il ripido versante fino a raggiungere le corti del Dagliano e l’omonimo rio, conosciuto anche con il nome di Variola o Arabianca, dove lo si attraversa sopra di un robusto e risistemato ponte in metallo. In meno di tre quarti d’ora si arriva all’Alpe Pertus (circa 1030 m.s.l.m.) e da qui si scende per comodo sentiero passando prima a Piccioni e poi a Monteossolano. Siamo sul sentiero Stockalper e con l’intenzione di compiere il percorso ad anello, si prosegue verso ovest in direzione dell’oratorio di San Rocco (circa 700 m.s.l.m.) e dell’ardito antico ponte in pietra ad arco sul rio Dagliano.

Presentazione Campionato Europeo di Skyrunning

Sabato scorso, presso l’Ossola Outdoor Center di Crevoladossola, il Team La Veia Sky Race, ha presentato il Campionato Europeo di Skyrunning che si svolgerà in valle Bognanco, dal 5 al 7 settembre 2019. Presente anche Marino Giacometti, presidente dell’International Skyrunning Federation che, alla domanda: Perché è stato scelto Bognanco per i campionati europei… ha risposto:«Conosciamo questo gruppo della Veia da qualche anno ed abbiamo notato una forza ed un entusiasmo che difficilmente si trova dalle altre parti. E’ un team serio e capace ed è per questo che abbiamo affidato a loro questa importante competizione internazionale».

La Veia Sky Race – 4000 peaks sky line con il Vertical Terme di Bognanco, sarà quindi campionato europeo 2019, ma non solo; la Sky Race sarà anche finale delle Golden Trail Series Italia Salomon e prova circuito provinciale VCO TOP RACE, mentre il Vertical ed anche la 31 Km, assegneranno il titolo nazionale di combinata CSEN outdoor specialità Vk- Sky Race.

Grandi novità per la manifestazione (giunta alla sesta edizione) a partire dal fatto che il Vertical si effettuerà di giovedì (5 settembre). La seconda novità riguarda l’ufficio gara, pasta party e premiazioni del Vertical che si terranno tutte nel padiglione Rubino all’interno del parco termale.

La terza novità è prevista per venerdì 6 settembre quando si aprirà l’ufficio gara dalle ore 15 presso i portici di piazza Mercato con briefing tecnico dalle ore 18 della 31 km nel teatro Galletti ed in seguito la presentazione dei top runners in Piazza Mercato.

«E poi- ha detto il vice presidente del Team Alessandro Bragoni- quest’anno, si effettueranno prove di antidoping e per la prima volta, alla gara, verrà abbinato un Concorso Fotografico dove ognuno potrà esprimersi semplicemente fotografando un ambiente montano con l’immagine della cartolina della Fede ossolana riportata anche nel retro copertina dell’opuscolo di gara. Ultima novità – ha concluso Bragoni – la cena con tutti i volontari e simpatizzanti che si terrà venerdì 23 agosto presso il padiglione Rubino a Bognanco Fonti».

Premiazione del Premio Letterario BOGNANCO

Domenica 14 luglio, presso il padiglione Rubino di Bognanco Fonti, si è svolta la cerimonia di premiazione del Premio Letterario BOGNANCO, una manifestazione che ha visto negli anni cinquanta, una giuria composta da personaggi illustri quali ad esempio Eugenio Montale.

Il primo premio del “Concorso di Poesia 2019“se lo è aggiudicato: Gladys Sica di Milano con la poesia “ La guerra sommerge”. Al secondo posto Gaetano d’Alessio di Parabiago (MI) con la poesia “ La bambola di pezza”; al terzo posto Massimo Ottolini di Cassano Magnago (VA) con “ L’amore fra le rughe”.

Concorso Nazionale “Comuni Fioriti”

Sulla scia del successo dello scorso anno al Concorso Nazionale “Comuni Fioriti”, dove Bognanco si è aggiudicato meritatamente i tre fiori rossi, quale comune che ha espresso una fioritura molto evidente per quantità e qualità, anche quest’anno la valle propone splendidi antichi lavatoi fioriti ed allestiti con le più svariate forme di vita paesana.

La montagna e la Fede Ossolana

In tutte le edizioni precedenti della Veia Sky Race, il Team organizzatore ha premiato non solo gli atleti che partecipano alle gare, ma anche i tifosi, simpatizzanti e volontari con gadget e premi a sorteggio. Questa felice iniziativa, continuerà anche quest’anno con la prima edizione del Concorso fotografico : “La montagna e la fede ossolana”. Un idea nata per la promozione e la valorizzazione dell’intera Val d’Ossola.

Nuovi amici dei sentieri della Val Bognanco

Prosegue l’iniziativa, avviata negli anni novanta dalla pro loco, per la manutenzione dei sentieri

Sabato scorso, presso la sala ristorante dell’albergo Regina, si sono incontrati gli “amici” dei sentieri della valle Bognanco per discutere l’attuale situazione della rete sentieristica del territorio.

Presente anche il presidente del CAI di Domodossola Paolo Pozzo, che ha illustrato gli ultimi lavori sul percorso storico Stockalper che collega Domodossola con Briga nel Canton Vallese e attraversa l’intera valle, passando da Cisore, Monteossolano, Fonti, San Lorenzo, San Bernardo e Passo Monscera.

Bognanco, vanta una rete sentieristica molto importante che copre l’intero territorio e collega tutte le numerose frazioni della bassa valle, fino su ad intersecare i grandi collegamenti delle Alpi come il GTA, il Sentiero Italia, il Simplon Fletschhorn Trekking, la via Alpina e raggiungere le cime a confine con la Svizzera, la valle Divedro e la valle Antrona.

Miscellaneo

Chi è online

Abbiamo 79 visitatori e nessun utente online